Home » Specializzazioni » La TASK FORCE IRES

La TASK FORCE IRES


Operare in Emergenza

  La struttura operativa

Operando da diversi anni nel campo dell’emergenza e sulla base dell’esperienza acquisita abbiamo costituito un nucleo fisso di professionisti, tutti iscritti agli Albi professionali:

Ing. Riccardo Campagna (*), Ing. Giorgia Stara, ing. Mario Santana, Arch. Enrico de’ Liguoro, Arch. Daniela Palermo, ing. Paola Ielapi.  

(*) Tecnici abilitati ed iscritti al Nucleo Tecnico Nazionale del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ai sensi del DPCM 8/7/2014

A questo nucleo, a seconda delle necessità vengono inserite altre figure professionali, sempre provenienti dalla I.R.E.S. s.r.l. o dalla ALL GROUP s.r.l. fino ad ulteriori 30 unità ed infine, ove necessario, può attivare il progetto ENEA di ASSIT,  con disponibilità di attingere da un bacino di circa 120 periti.

La task force viene attivata ad ogni evento catastrofale significativo e procede, a prescindere dalla chiamata dal cliente, ad attivarsi mettendo in atto le seguenti procedure:

  • Verifica caratteristiche naturali dell’evento e gli effetti sul territorio;
  • Individua l’impatto delle garanzie prestate e la presenza di portafoglio dei clienti;
  • Verifica le disponibilità sul territorio delle società di bonifica;
  • Individua le limitazioni di accesso sul luogo dell’evento;
  • Ricerca le normative emanate al fine di informare l’assicurato delle restrizioni o delle opportunità di richiedere contributi allo Stato.
  • Estrae i prezziari di riferimento regionali e/o provinciali del territorio dove è avvenuto l’evento, individuando le voci guida di riferimento che potranno essere usate per l’evento;
  • Predispone schede tipo con analisi prezzi degli interventi strutturali di consolidamento e di messa in sicurezza più ricorrenti;
  • Per le preesistenze, dopo una prima verifica sui costi della produzione edilizia regionale, predispone tabelle per il territorio interessato estratte dal programma CINEAS – CRESME;
  • Effettua un primo contatto immediato dalla sede per fissare il sopralluogo (per i casi più gravi al primo contatto viene fatto seguito con un ulteriore call fatta da uno dei tecnici per approfondire il caso e dare le prime indicazioni);
  • Il sopralluogo viene eseguito da un perito esperto, non solo in contratti assicurativi e in iter assicurativo, ma soprattutto negli interventi da eseguire e nelle procedure emergenziali, che gli consente di consigliare il cliente sulle attività da porre in atto e chiudere il sinistro velocemente raggiungendo così più facilmente la soddisfazione del cliente assicurato, senza attendere preventivi o stime.
  • Estrapolando dalle esperienze consolidate elabora un costo parametrico per livello di danno e per tipologia di edificio per determinare le riserve tecniche e su autorizzazione della Compagnia l'indennizzo.

L’attivazione della task force è fondamentalmente invariante per tutto il territorio nazionale, salvo le isole, prevalentemente si opera per mezzo di treno e noleggio di vettura presso la stazione possibilmente raggiunta dall’Alta Velocità; Il perito opera in piena autonomia sulla base del piano di appuntamenti fissati dall’ufficio.

Prevalentemente il perito opera su tre giorni lavorativi e a seconda dell’evento, in piena autonomia per tutti i sinistri di frequenza ed in coppia per i sinistri complessi, al fine di effettuare già dal primo sopralluogo il rilievo, registrando il quadro fessurativo dei danni.

In base alle esperienze pregresse ed agli studi parametrici effettuati, la Task Force è in grado di individuare con un grado di precisione elevato gli importi da porre a riserva per la Compagnia, nonché su mandato, anche eventualmente i cumuli e le esposizioni delle Compagnie sul territorio. Se richiesto e/o condiviso con la Mandante il perito può infine oltre ad affiancarsi al tecnico della ditta assicurata nelle scelte d’intervento, autorizzare e progettare interventi di rimessa in pristino dei danni.